Gialla 2018 – Bernardo De Luca “Misura”

Home/Gialla 2018, Uncategorized/Gialla 2018 – Bernardo De Luca “Misura”

Gialla 2018 – Bernardo De Luca “Misura”

La “misura” dell’autore è anzitutto l’uso insistito del distico: d’altra parte, l’opera si presenta con una significativa attrezzatura di pensiero dietro le quinte dei versi. Si coglie in De Luca un costruire che ha previsto una gestazione complessa per giungere a parola: tutta la silloge, infatti ha uno svolgersi uniforme intorno a domande di rilievo. Un esempio: Nel punto dove cambia la materia / dopo lenti movimenti come crosta. // Uscire fuori, percorrere le strade, stare / tra gli edifici nello spettro della città. // L’abitudine che nell’aspetto si disdice / la tua singolarità che spaventa i muri // emana ombre di diniego. Provi a contare / i luoghi, analizzi perché la trasformazione // ha tracce di passato. Siamo a un passo, / ti ripeti. Sei nel passo, constati.

Ti orienti con minimi gesti
nell’asfalto. Le auto oblique

segnano barriere, stoni nel camminare
inciampi con il piede, conti senza

obiettivo. Due principi: stare
fermo e muoverti.

Di fronte alle prime dissociazioni
del cemento, al ferro freddo

e nell’assideramento della pelle
cosa bisbigli, a chi.

                                                                                                                                                                                                                                     Superstiti I

«…il lago trovato nessuno lo ricordava
i luoghi e le trasformazioni sono indecifrabili

poi dalla superficie dell’acqua
un cartello dell’autostrada ci mostrò

che per chilometri c’era tutto
un passato sott’acqua. Nessuno

poté fare a meno di pensare quale
vita si muoveva sommersa, come…»

 

Bernardo De Luca è nato a Napoli nel 1986. Ha pubblicato il libro di poesia Gli oggetti trapassati (d’if, 2014). È dottore di ricerca in Filologia italiana e curatore dell’edizione critica e commentata di Foglio di via di Franco Fortini (Quodlibet, 2018). Ha collaborato all’Atlante della letteratura italiana (Einaudi 2012) e pubblicato saggi su autori del secondo novecento.

24 Luglio 2018|