era come lago l’ascolto
sulle foglie del tuo raggio il compasso
l’accoglienza il riflesso

ora sagome dubbie forano le nebbie
frasi dimesse allagano le strade

verbi resi inabili al presente
non ancora diluiti nell’assenza

e cosa coglieresti se ora fossi
intenta su di un foglio?

certo avresti misure
il cadere simultaneo del dolore
l’attrazione ancorata alla sua ellisse

foto: Ilja Hackman-Drifting

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]