Metamorfosi

Hai messo il mio nome tra due virgole
ma non eri altro che un predicatore
di false speranze
e quelle protezioni
non erano altro che sbarre metalliche,
inaccessibili prigioni.
Ma le esperienze
ci tirano su come fiori dimenticati
salvati dai nostri astri preferiti.
Poi camminando da soli e seguendo noi stessi.
Quello è stato il giorno della dolorosa rivelazione,
quello in cui abbiamo smesso di prometterci
e abbiamo iniziato a mantenerci.

 

 

Emiliano Peguiron nasce a Roma il 2/12/1996. Dopo aver conseguito il diploma liceale a indirizzo scientifico si iscrive al corso di laurea triennale in “Storia antropologia e religioni” presso l’università La Sapienza, ultimato nell’aprile 2019. Attualmente frequenta il corso di laurea magistrale di “Editoria e scrittura”. Tra il 23 e il 25 novembre 2018 espone la sua prima raccolta di poesie “Lascia il segno” presso il Micro a Roma. Negli ultimi mesi è stato pubblicato nei blog di poesia “Il visionario”, “Archivio immaginazione”, “Poetry Factory”, “Inverso- Giornale di poesia” e “Yawp: giornale di letterature e filosofie” oltre che sul quotidiano “La Repubblica” di Bari per l’iniziativa “Bottega di poesia” con il componimento “Caffè”.