evergreen dal catalogo LietoColle

Senza titolo-1   Da sempre – ossia, da quando iniziò l’avventura di pubblicare poesia, quasi trent’anni fa – LietoColle sostiene che è il catalogo – la “Sequenza della Parola” – la vera ricchezza di una casa editrice. Per questo, l’attenzione posta da LietoColle nelle scelte di pubblicazione costituisce il patrimonio autentico della casa, accanto al valore delle persone che – con passione autentica e disinteressata – si occupano di rendere bella e accogliente ogni stanza della dimora lietocollina.La permanente contemporaneità della (buona) poesia consente di valorizzare cose scritte vent’anni fa come se fossero scritte ieri, e – tornando a leggere i libri del catalogo LietoColle – in un numero significativo di casi e situazioni, se non fosse per la data di stampa, sarebbe difficile assegnare un libro a quell’anno oppure a un altro, a questa o a quella stagione.Per questo, LietoColle ha deciso di riattualizzare periodicamente libri pubblicati anni fa ma mai “passati di moda”, offrendoli al lettore a condizioni vantaggiose – un notevole sconto sul prezzo di copertina – e con una scheda di presentazione che consenta il recupero dei più intimi significati che portarono alla pubblicazione, dalla nota autoriale alla prefazione fino a un accenno del contenuto poetico. Questo nell’intendimento di essere sempre “Insieme, per condividere Poesia”.

Libri da prendere al volo

La poesia dell’Oggi

Saggi e incursioni

La parola emotiva- quando le case editrici promuovono la poesia tra i ragazzi

danileaSi tratta di quattro incontri con la poesia, una collaborazione tra LietoColle Editore e l’Istituto di Istruzione Superiore “Giovanni Valle” di Padova che ospita tutti gli incontri in programma all’interno del percorso proposto: Lectio (Poe)Ma–gistralis 2015, La Parola Emotiva. Mi aveva interpellato l’editore, Michelangelo Camelliti, a suo tempo, chiedendomi se fossi disponibile a tenere una presentazione relativa alla diffusione in web della poesia. Devo dire che, se pur ogni giorno leggo e porto in CARTESENSIBILI, o altri siti, poesia di molti autori e mi interessi anche di altre forme d’arte, questa volta mi sentivo davvero preoccupata perché il pubblico degli studenti, di età variable dai 14 ai 20 anni, è quanto di più vario si possa trovare e anche quanto di più esigente e feroce si possa incontrare. Non impiegano molto a smettere di restare in ascolto e a volte a disturbare chiacchierando fittamente tra loro, leggendo i loro smartphone o ancora altro... continua in pdf

Iniziative

Hai un’età compresa tra i 18 ed i 25 anni? Inviaci la tua raccoltaleggi qui come fare
LietoColle offre l’opportunità di lettura delle opere.leggi qui come fare
Sei un battitore libero del verso, non soggetto ad alcun Maestro?leggi qui come partecipare
Rivista di poesia che indaga i luoghi dell’universo letterario.Archivio riviste
 
Una nuova intensa collaborazione tra due realtà artistiche da sempre pronte all’incontro: poesia e fotografia. LietoColle, per la sua collana “Solodieci” ha scelto Fotocommunity.it per selezionare fotografi e immagini per iniziative editoriali.

Davide Puccini Il libro e l'anima copertinapiatta

Davide Puccini “Il libro e l’anima” – clicca sulla copertina per leggere un assaggio

LietoColle&pordenonelegge

ePOESIA-460X220

L’impegno di pordenonelegge per la giovane poesia ha quest’anno un nuovo e importante risvolto: l’alleanza tra pordenonelegge e l’editore LietoColle con il varo della nuova “collana gialla”

Scaffale

Attilio Bertolucci: la passione per il cinema

165947295-16f8b09f-c217-4c7b-98b7-b0c3fbdf6ba8Il 18 novembre 1911 nasce a Parma Attilio Bertolucci. Rivediamo il poeta mentre rievoca la propria fascinazione per il cinema. Una passione trasmessa ai due figli, divenuti entrambi registi cinematografici di valore.

Su “Felicità senza soggetto” di Mario Santagostini

santagostini

  Un libro che sembra non poter consumare l’accumulo di solitudine lasciato lì dagli anni. Mario Santagostini torna alle atmosfere milanesi, territorio della sua poesia, e più esattamente ci riconduce al cuore di una periferia che il tempo non ha risparmiato, riducendola a un deserto di fabbriche chiuse, di palazzi vuoti e strade dove l’edilizia popolare canta la sconfitta del quarto stato e il suo rifluire in una specie di vita che non ha più ideali né un altrove dove stare.

Patrizia Cavalli e Diana Tejera. Al cuore fa bene far le scale

al.cuoreAl cuore fa bene far le scale. Parola di Patrizia Cavalli e di Diana Tejera, che hanno scelto questo titolo così evocativo per battezzare il frutto dell'inedita, originale collaborazione che le vede protagoniste: un suggestivo incontro fra la grande poesia contemporanea e la musica pop.

Dal mondo LietoColle

  • Marco Pelliccili - C'è Nunzia nel cortile
    Permalink Gallery

    C’è Nunzia in cortile di Marco Pelliccioli, nota di lettura di Franca Alaimo

C’è Nunzia in cortile di Marco Pelliccioli, nota di lettura di Franca Alaimo

L’angelo-Nunzia di Pelliccioli, dunque, è così prossimo ai tanti che popolano con le loro vite di “grigia innocenza” i quartieri periferici della città di Bergamo, tra umili e logori oggetti, case decrepite e invase dalla muffa, da rovesciare l’usuale iconografia che lo vuole bellissimo e giovane, per assumere su di sé l’offesa del tempo, la deformità di una condizione esistenziale estrema e dolorosa
  • fdbbb254ba1b3897b2c5fe659323af60_small
    Permalink Gallery

    Rileggere oggi “Una strana passione per il popolo” di Silvio Bordoni

Rileggere oggi “Una strana passione per il popolo” di Silvio Bordoni

Rileggere oggi questo libro, che Silvio Bordoni completò e diede alle stampe nel 1981, è cosa davvero istruttiva.
Si sente vibrare nella mente un rimpianto lancinante e vitale per un’altra epoca, che tutti ci illudiamo […]

  • Iris viola
    Permalink Iris violaGallery

    ISTANTANEE- Anna Maria Farabbi- Nota di lettura su Iris Viola di Alberto Nessi

ISTANTANEE- Anna Maria Farabbi- Nota di lettura su Iris Viola di Alberto Nessi

Iris Viola è un paesaggio di parola piana, acuta e mai scontata nel significato che sceglie, sempre flessa a corrispondere il proprio io con il mondo attorno, cantato con dettagli sobri, essenziali e sensuali. La sensibilità del poeta, delicatamente disposta e flessa verso una creatura amata e ricordata, si apre con attenzione ai registri vitali del mondo vegetale e animale, cantando con limpidità
css.php