In evidenza

Home/In evidenza

lietocolle duemiladiciassette – Angela Caccia “Piccoli forse”

Un lungo tempo di lavoro, di gestazione e di volontà ha portato Angela Caccia alla vitalità profonda di versi come questi: (…) Il cielo brucia più /dell’inferno (…), (…) Ha piccoli passi /questa sera d’abissi (…), (…) Il giardino delle rose /piccola grammatica /per gente semplice (…), e altri che in questa raccolta – nel viaggio tra ritorni e sguardi [...]

17 maggio 2017|

iPoet – aprile 2017

La vincitrice è Vincenza D'Elia con la poesia "Sigrid" Nata in Basilicata da tempo vive a Roma. Sociologa ed editor. Vincitrice di premi. Suoi scritti sono stati pubblicati su Decanter, Il Paese delle donne, Next, Annuario INA, Poeti e Poesia. Una sua poesia è stata scelta per accompagnare le immagini del documentarista Luigi Di Gianni nella puntata “La terra del [...]

17 maggio 2017|

Dalla vita degli oggetti – Adam Zagajewski

  La pelle levigata degli oggetti è tesa come la tenda di un circo. Sopraggiunge la sera. Benvenuta, oscurità. Addio, luce del giorno. Siamo come palpebre, dicono le cose, sfioriamo l’occhio e l’aria, l’oscurità e la luce, l’India e l’Europa. E all’improvviso sono io a parlare: sapete, cose, cos’è la sofferenza? Siete mai state affamate, sole, sperdute? Avete pianto? E [...]

15 maggio 2017|

Anteprima editoriale 2017 – Quadernario Calabria

"Qui, e nel futuro di Quadernario, è tutta LietoColle che firma." Sono convinto che il fuoco della poesia abbia necessità di una costanza permanente di studio e di nutrimento. LietoColle, con me tutta la squadra con cui da anni condivido  scelte e vie editoriali, ha deciso di impegnarsi in un progetto intenso, esteso, a lunga scadenza, creando ogni anno luce [...]

15 maggio 2017|

novità duemiladiciassette – Silvio Raffo “Corpo Segreto”

Il pallido cinedo Naufrago di una stolida memoria che ogni visione lacera e cancella, nemica d’ogni evento della storia – figlio smarrito di una notte bella cieca d’astri lucenti, inerte siedo. Chi fui? Chi sono? Pallido cinedo, solo d’aver cantato mi rammento, d’aver provato l’unico tormento di non sentire appartenenza alcuna – figlio del vento, di un’oscura luna… …Ma un [...]

8 maggio 2017|

Daniela Andreis, “L’ottavo giorno della settimana”

Dalle pagine culturali del quotidiano "L'Arena", Daniela Andreis con "L'ottavo giorno della settimana"   scarica l'articolo in pdf leggi un assaggio  cliccando qui

5 maggio 2017|

Istantanee – Quattro mesi e venti giorni di Giacomo Gusmeroli

La poesia entra nel silenzio del convento. Le profondità mistiche del monastero si illuminano scultoree nelle figure dei frati, nei gesti, nei ritratti accennati, nella lentissima meditata scansione del  tempo che ritma le giornate. Nella nota iniziale, il poeta rivela che la sua poesia nasce proprio da questa esperienza vissuta. Ciò ci avvicina come chiamati a una pozza sacra.  Il [...]

3 maggio 2017|

novità duemiladiciassette – Gazzella di Fabio Grimaldi

Fabio Grimaldi trascrive in versi l’esodo tragico dei migranti, fenomeno massivo negli ultimi anni, utilizzando ora versi narrativi ora lirici dalla forte figurazione e dall’intensa espressività. Gazzella inizia in medias res, con un luogo di guerra e con un vecchio padre che spinge il figlio a fuggire; sicchè si succedono pagine di adii, di viaggi, di attese disumane. In questi [...]

2 maggio 2017|

da “Poesia” n.325 “Dialoghi con Iosif Brodskij” di Solomon Volkov

di Valeria Rossella Sono sostanzialmente tre i grandi temi che vengono toccati nel corso di queste interviste: il primo è rappresentato da vasti scorci autobiografici, dall'infanzia e giovinezza pietroburghesi all'esilio, alle persecuzioni, al processo, all'espulsione in Occidente. Un capitolo intero è dedicato ai viaggi di Brodskij, in particolare nell'amata Italia.[...]E soprattutto colpiscono le pagine dedicate alle persecuzioni subite da Brodskij, [...]

25 aprile 2017|

iPoet – marzo 2017, vince Paola De Benedictis

  La Cervice del mondo Giunse l’ora delle trasparenze. Ingoiai il fogliame duro del distacco e risucchiai d’un fiato interi stagni di dolore Ciò che mi protesse fu l’assenza di riparo. I gomiti della fiducia, i polsi della speranza nulla di consolatorio venne a sostenere. Caddi nella notte meridionale dove la paura non è niente di intero e ciò che [...]

13 aprile 2017|
css.php