In evidenza

Home/In evidenza

Nel breve spazio fra silenzio e testo. Una lettura di “Tiara” di Piero Bigongiari. Parte Prima

di Giulia Martini Attraverso il commento di un testo da "La figlia di Babilonia" di P. Bigongiari, questo lavoro ripropone alcuni temi decisivi del discorso poetico, come la morte e la rinascita, il silenzio, il rapporto tra significante e significato, ma soprattutto il continuo divenire del linguaggio.   Leggi la prima parte in pdf

20 ottobre 2017|

Premio Letterario – Beppe Salvia

I EDIZIONE -2018   Il Premio, dedicato al poeta Beppe Salvia, si articola in due parti: a)Premio Letterario Beppe Salvia Opera Prima. b)Premio Letterario Beppe Salvia alla Carriera.   REGOLAMENTO   Art. 1 - Il Movimento Culturale Spiragli, in collaborazione con LietoColle, bandisce la prima edizione del PREMIO LETTERARIO BEPPE SALVIA OPERA PRIMA.   Art. 2 - Possono partecipare al [...]

18 ottobre 2017|

Bugie simili al vero: fiction e autofiction in perciò veniamo bene

Francesco Targhetta (Treviso, 1980) esordisce da poeta nel 2009, con la raccolta Fiaschi (Milano, ExCogita). Il titolo rinvia a Gli aborti di Corrado Govoni, ristampati a cura dello stesso Targhetta (Genova, San Marco dei Giustiniani 2008). Al ferrarese e ai Crepuscolari in genere la scrittura del trevigiano rende omaggio anche in Perciò veniamo bene nelle fotografie (Milano, Isbn 2012), il [...]

16 ottobre 2017|

Nel breve spazio fra silenzio e testo. Una lettura di “Tiara” di Piero Bigongiari. Parte Quarta

Attraverso il commento di un testo da "La figlia di Babilonia" di P. Bigongiari, questo lavoro ripropone alcuni temi decisivi del discorso poetico, come la morte e la rinascita, il silenzio, il rapporto tra significante e significato, ma soprattutto il continuo divenire del linguaggio.   leggi la quarta parte in pdf

10 ottobre 2017|

Chi parla nel testo? A priori autobiografico, maschere, iponarrazioni

Finché finzione ci separi Per lo più vi è la finzione, fortunatamente. Possiamo usare la terza persona, e assegnarle un paesaggio, delle azioni da compiere, dei sentimenti da provare, degli oggetti da prendere in mano, possiamo raccontare delle storie, delle storie brevi (racconti) o delle storie lunghe (romanzi). Il termine finzione è qualcosa di enormemente rassicurante. Ci sono film di [...]

9 ottobre 2017|

Due parole sulla questione della e del finzionale per la poesia

  dalla rivista "Ulisse n. 20: Poesia, autofiction e biografia" Carissimi di Ulisse, vi mando queste poche e veloci righe sul tema. Spero possano essere utili. Se una questione che si vorrebbe affrontare è creare o richiamare delle categorie teorico-critiche che permettano di uscire dalle secche di vetuste dicotomie come lirismo dell’io e non lirismo, dal punto di vista che [...]

2 ottobre 2017|

Seconda persona

dalla rivista "Ulisse n. 20: Poesia, autofiction e biografia" Uno dei sintomi più chiari dell’esistenza di una crisi all’interno del sistema della critica letteraria è l’incapacità di produrre nozioni a partire dall’analisi specifica del proprio oggetto di studio, soprattutto quando questo oggetto ha il patetico corpicino della poesia più recente. Una cosicella rosa, coperta di polvere e insetti. Come caduta [...]

21 settembre 2017|

iPoet agosto 2017 vince Luca Bresciani

Rumore A mia madre piangevano le ossa. Il volto le restava asciutto ma il corpo si faceva più corto per fuggire senza indietreggiare vicino a un uomo fatto di rumore. Io ero un pannello fonoassorbente come quelli ai lati delle autostrade. I nei allargarono i fianchi diventando adesivi di rondini e rimasi a reggere una primavera che né odorava e [...]

20 settembre 2017|

“Ontologia della Maddalena”: quattro mani che stringendosi sono diventate due

E' imminente l'uscita del libro, frutto della collaborazione tra Alessandro Assiri e Augusto Pivanti, "Ontologia della Maddalena". "Maddalena non ci manca, ci mancano gli strumenti per spegnerla. Maddalena è una coperta corta che se fosse cinema sarebbe la Magnani, dove ogni imperfezione era bellezza. Maddalena è figura del desiderio e della sua resa, è l'immagine in rivolta, è il soccorso [...]

19 settembre 2017|

Davide Cortese e la poesia di luce dettata dall’oscurità

In “Lettere da Eldorado”, il penultimo libro di poesie di Davide Cortese , troviamo la chiave per comprendere “DARKANA”, il nuovo, pregevole libro del poeta di Lipari, in questi versi: “La poesia di luce / è dettata dall’oscurità”. Tutto il libro è un’architettura gotica che aspira alla luce e svetta verso l’alto. Il libro si apre con questi versi: “Io [...]

13 settembre 2017|