In evidenza

Home/In evidenza

Silvia Zoppi Garampi, Le lettere di Ungaretti

  Dell'epistolario di Giuseppe Ungaretti scrive Silvia Zoppi Garampi nell'introduzione al suo libro Le lettere di Ungaretti. Dalle cartoline di franchigia all'inchiostro verde, pubblicato da Salerno con prefazione di Leone Piccioni: "alcuni carteggi, oggi ben noti, appaiono preziosi per inquadrare l'uomo e il poeta, il cittadino e il credente, il personaggio che intende occupare laraga parte del proscenio e svela per intero la sua [...]

5 aprile 2018|

iPoet 2018 – marzo, vince Patrizia Sardisco

Uno oggi dice prof Uno oggi dice prof, ho provato a vedere un film di Kubrik, ho iniziato ho provato con quello, era Arancia Meccanica, però non sono andato oltre la mezz’ora e annessa alla meccanica celeste la sfera adulta attrae l’adolescenza ma il telescopio mio presenta troppe aberrazioni ottiche, la luce si rifrange a lunghezze diverse e tu e [...]

1 aprile 2018|

Premio Beppe Salvia – I vincitori

Abbiamo il piacere di comunicare che la giuria tecnica del Premio Letterario Beppe Salvia ha decretato il seguente esito finale: Primo posto  Amavo (una volta) un comunista di Antiniska Pozzi Secondo posto Chiedo di non essere mostrato di Alfonso Tramontano Terzo posto ex equo Macelleria dell’anima di Alberto Ghezzi  Le cavità artificiali di Gianmarco Parodi Nel ringraziare ancora una volta tutti [...]

1 aprile 2018|

La poesia neorealista italiana

Il neorealismo è stata una tendenza artistica che ha riguardato la letteratura, la pittura, il cinema e l'architettura. Si è sviluppata a partire dagli anni '30 del XX secolo, fin oltre la metà dello stesso. Come molti sapranno, i maggiori e migliori esiti del neorealismo si ebbero nel settore cinematografico, grazie ai film di registi come Roberto Rossellini, Vittorio De [...]

30 marzo 2018|

dall’agenda iPoet 2017, Liliana Zinetti

Liliana Zinetti ci parla della dimensione mai completamente salvifica della scrittura, della sua funzione terapeutica ma limitata, del legame strutturale e indissolubile che la lega alla linguaggio e che, a mio parere, riguarda ognuno di noi in quanto soggetti strutturalmente legati all’Altro. Liliana Zinetti forse ci dice che prima di ogni cosa c’è la vita: E’ sempre stata l’inquietudine, il magma [...]

27 marzo 2018|

Un verde più nuovo dell’erba – Poetesse “Millennial” degli anni ‘90

L’esercizio di identificazione di una “scrittura Millennial” – capace di distinguere i tratti fondanti di una “generazione non-generazione”, dopo il tempo degli “X” e dei “Baby Boomers” – è la motivazione fondante dell’antologia Un verde più nuovo dell’erba. Poetesse “Millennial” degli anni ‘90. Non, quindi, un’operazione aggregativa di scritture diverse fine a se stessa, ma un atto di volontà nel [...]

27 marzo 2018|

dall’antologia iPoet 2017 – Lucia Triolo

Nelle poesie di Lucia Triolo troviamo un impegno simile a quello di Maurizio Rossi ma in un’accezione più intimistica: La mia poetica prende corpo nello scarto che attraversa quest’opposizione volutamente artificiosa, violenta. I temi dell’appuntamento mancato con se stessi e della incessante recita di ruoli ne interiorizzano la sofferenza ma tendono anche a farsi interrogazione rabbiosa sul senso del tutto [...]

26 marzo 2018|

La recensione di Marco Molinari a “La casa degli scemi” di Anna Maria Farabbi

 

26 marzo 2018|

dall’antologia iPoet 2017 – Lucio Toma

Il tocco leggero sulle parole Lucio Toma è il dono di chi possiede il coraggio dell’ironia: un mostro imperterrito e succhiavita, e qui tocca indebitarmi con qualche vecchio maestro, che si nutre del sangue delle passate e presenti esperienze dell’Uomo, quelle esperienze che ora in me si combinano nuovamente quando sposo il quotidiano a volte con amara ironia e leggerezza, [...]

25 marzo 2018|

dall’antologia iPoet 2017 – Francesca Santucci

L’ontologia è una categoria filosofica che studia l'essere in quanto tale, ovvero al di là delle sue determinazioni particolari. Queste determinazioni sono i filtraggi umani che, da cosa in sé, attraverso l'ausilio dell'esperienza, mutano l'apparizione in ente; la cosa apparsa diventerà albero, corpo umano e sedia. Nello spazio di una breve riflessione letteraria prenderemo dalla filosofia uno dei suoi fondamenti [...]

22 marzo 2018|