iPoet

Home/iPoet

iPoet di settembre, vince Anna Favaro

Mi nascondi lo squarcio del legno: non cercare di coprirmi gli occhi la mia libertà vuol essere piena voglio scegliere se offrirmi vittima o sacrificio agnello o incenso che arde nell’impurità. Piange il ventre ferito tra i seni la voce sussurra mi implora di essere vera di forgiare con l’oro il mio sentirci tutti parte di una sola umanità.   [...]

8 Ottobre 2020|

iPoet di agosto, vince Roberta Truscia

Se mi vuoi conoscere, ti basta sapere: dei libri di scienze ricordo soltanto la rifrazione e la poca poesia delle stelle già morte che vedi nel cielo. Le parole ed i gesti arrivano in punti che non puoi immaginare un giorno Minosse ha accolto un tuo verbo alle porte del petto per condurlo al punto scoperto più interno più [...]

8 Settembre 2020|

iPoet luglio 2020, vince Giuseppe Cavaleri

AI BRIGANTI, LA PREDA Quando sul cammino incontri una parola nuova, che pare caduta da un melo cosmico, risali sempre le radici che ha percorso. Racchiudila, sformala, adattala alla tua realtà parlante, plasmala. Così accadde un tempo con il primo uomo e poi con il secondo, il terzo, e via, fino ad arrivare a te, al margine che credi [...]

8 Agosto 2020|

iPoet giugno 2020 – vince Marta Esposito

Isola Questo possiamo dirci: dove non siamo. I luoghi dove passiamo più tempo sono isole: rimandano un'eco sottile come un filo da cucito e noi lo seguiamo per mare. Queste sono armonie sorde di cose che non esistono. Ed è un rumore violento a riportarci in punta di piedi dove eravamo e tutti potevano vederci.   Marta Esposito, nata a [...]

8 Luglio 2020|

iPoet di maggio – vince Anna Bani

Pasolini in Versilia Preferisco la spiaggia dei poveri dove nei vicini fossi crescono in fangosi grovigli i gigli selvatici e gli uomini fanno i galanti con le donne dal trucco pesante. Sulla riva per pochi soldi un astrologo predice la sorte. Si fa chiamare Omero e finge di essere cieco. Anna Bani è nata a Pisa il 4/1/1957 , [...]

8 Giugno 2020|

iPoet Marzo – vince Assunta Fichera

Davanti questo prato immenso conto ritorni reali o immaginati gli avveduti animali sono spariti assenza tornerai alla casa vuota ad annusare i vestiti ingialliti in bell'ordine nel grande armadio (anche gli spettri si scanseranno) silenzio la mano esangue non parlerà vi scaccerà come mercanti dal tempio allora si che ogni molecola d'aria allora si che ogni goccia d'acqua peserà [...]

1 Aprile 2020|

iPoet di febbraio – vince Emanuela Dalla Libera

A Erevan A Erevan, la notte si consuma ai lampioni tra le strade, la tengono accesa i bisbigli nei crocicchi, dentro una cancellata un palazzo espande all’aria la storia rimasta oltre i secoli scomparsi, i viali annientano il passato tra giardini rinati sulla polvere dove un cane vaga intento a sopravvivere al domani. Ma il vecchio che cammina lento macina [...]

6 Marzo 2020|

iPoet dicembre 2019 – vince Alessandro Lanucara

Un sonetto E pensi a come mai trascrivi sogni a quanti mondi affondi nel tuo inchiostro e invochi il mare e quasi te ne bagni sguazzando nel deserto del tuo chiostro e sei qualcosa solo mentre impenni la strada come a scuotere il capestro e già ne fai materia dei tuoi segni o ad occhi chiusi in punta del tuo [...]

12 Gennaio 2020|

iPoet novembre 2019 – vince Giuseppe Airaghi

"Si sta bene soltanto quando lui non c'è. Dirlo fa male, ma è verità. Dirlo è terribile come una colpa. Ma non è una mia scelta, una mia decisione, non so comandarmi i sentimenti. Tutto questo mi condanna a subire assenze e presenze a chiamare me stessa madre snaturata". Questo confessi piangendo. Ti stringo le spalle senza portarti conforto. [...]

10 Dicembre 2019|
Torna in cima