La verità se ne andò di casa - Gian Luca Misturini

Cod. Art. 978-88-9382-089-9
€13.00
Disponibile
1
Dettagli del prodotto


Nota dell’autore

Tra gli inevitabili Smarrimenti (sostanziati nella prima parte) e la percezione che La gioia non aspetta domani (espressa nei componimenti della seconda) si situa questa scrittura, che proviene da una sempre più matura - ed inevita­bilmente amara - consapevolezza del “poco nel molto” che distingue il no­stro tempo, come tutti i tempi a precedere il nostro passaggio ed ugualmente tutti i tempi che ci seguiranno; perché l’uomo resta intriso della propria es­senza e dei propri significati, pure nel mutare degli scenari che lo accompa­gnano.

Ecco che gli smarrimenti divengono domande per raggiungere in consape­volezza i giorni delle gioie, minime eppure dense di valore e di valori, nell’intuizione che tutte è passaggio è trasformazione, sostanza che si fa forma e forma che trasforma la sostanza.

Dopo le precedenti esperienze - in particolare Ho bevuto la casa di un pesce, pubblicato sempre qui nel 2012 - questa nuova scrittura vuole testimoniare la prosecuzione di un percorso “minimal-sapienziale”, ove trasfondo in parola poetica il pensiero e gli accadimenti cercando di parlare un linguaggio che da personale sappia rendersi collettivo, perciò interessante al lettore.

G. L. M.




Notizia

Gian Luca Misturini (Parma, 1960) ha seguito studi commerciali e si occupa di imprenditoria.

In poesia ha pubblicato nel 2011 Altrove da me, La Vallisa, Anche a me dispiacque di essere io, LietoColle, Ho bevuto la casa di un pesce, LietoColle, 2012, Anche il dolore racconta barzellette, LietoColle, 2015.

Salva questo articolo per dopo