Nel tempo e nell'urto - Alessandro Bellasio

Cod. Art. 978-88-9382-034-9
€13.00
Disponibile
1
Dettagli del prodotto


*

Di questo niente
spartito scheggia a scheggia nelle notti
io conservo, per te in me,
il memento estremo, un angolo di voce
la sola crepa visitata dal respiro.

“Non è che un lembo, questa vita,
una piega scura dove apro i chiodi
il passaggio di una stella
che mi esaudisce in piedi, un muro, un nodo
una nuca aperta contro cui pregare
invocando la folgorazione”

Qui nell’indiviso, nel ferro dell’unione
batte un cuore, il sangue curva
dentro ciò che cadela luce
lascia vene nere sugli spigoli…

Non è oggi che cadremo
su quest’osso remoto, non è qui
che il vento ci troverà stanotte, che noi potremo ritornare,
non ora
non tra queste cose, non in questa vita
dentro gli occhi
che noi sapremo mai di noi




Notizia

Alessandro Bellasio è nato nel 1986 a Milano, dove vive e lavora come insegnante. Laureato in Filosofia, ha tradotto dal tedesco e si è occupato di critica letteraria, in particolare di poesia contemporanea.

Suoi articoli e recensioni sono apparsi online su alcune riviste, tra le quali Nuovi Argomenti, Idra, Secretum, Noema, La Balena Bianca e Compitu re vivi.

Una scelta di testi tratti da Nel tempo e nell’urto è stata proposta nel corso della rassegna I sapienti e i fanciulli, curata da Milo De Angelis per il Teatro Out Off di Milano.

Nel tempo e nell’urto è la sua prima raccolta.

Salva questo articolo per dopo