Terra mia, ascolta t'ascolto - Mario Calzolaro

Cod. Art. 978-88-7848-944-8
€6.50
Disponibile
1
Dettagli del prodotto

Terra mia, ascolta. T’ascolto

Braccia secolari, l’olivo
proteso quasi
a cingere il tempo,
il non ritorno.
Tra i rami argento, scaglie
e piume d’ombra
e frutti
e sussurri di vento
che paiono carezza
e pianto sommesso che bagna
sudore di terra, rossa
come il sangue di chi l’ama.
More e gelsi e fichi
rovi, lucertole pigre
mai paghe di sole.

Verso sera, quando imbruna
una nenia di preghiera
t’accompagna al ritorno.
Terra mia, ascolta. T’ascolto


Poi ti dirò

Poi ti dirò di fossi profondi
quando – sul limite
del giorno – rubavo grani
di luce
al sole calante.

Tu chinavi il capo
offrendo il fianco alla luna
nuova, donavi al cielo
un sorriso triste. Eri capinera
all’ultimo volo, e io sapevo.

Avevo notti senza morte apparente
mi perdevo nel mondo di
parole, mentre l’universo
scivolava sotto i piedi, come
un tapis roulant senza fine.

Colsi il mattino
l’ultimo
messaggio della notte
e i fantasmi del passato
scomparvero nel ricordo


Mario Calzolaro, avvocato penalista, svolge la sua professione tra Taranto, sua città natale, in Puglia e Fondi nel basso Lazio. A Taranto è stato consigliere comunale e delegato alla Cultura. Pur scrivendo poesia da sempre, solo da qualche anno ha iniziato a pubblicare i suoi versi in varie antologie, partecipando a concorsi nazionali. Nel 2011, nell’iniziativa promossa dal sito culturale “Scrivere”, ha conseguito il primo premio di poesia con menzione particolare dell’assessorato alla Cultura di Roma.



Salva questo articolo per dopo