SERRE DI POESIA

a cura di Luisa Pianzola

 

La buona poesia è frutto di un percorso costante, quotidiano, che si affina e si arricchisce nel tempo. Tuttavia, se il seme della poesia esiste in un autore, di frequente esiste già in giovane età, quando nessuno può sapere se il talento è vero talento (lo dirà il tempo) ma, per chi sa coglierne i segni, un approccio di qualità alla scrittura è già sulla pagina, cartacea o virtuale che sia. Riconoscere questi segni, aiutando i giovani autori a prendere coscienza dei propri mezzi e delle proprie potenzialità, vuole essere la nostra nuova sfida: individuare con rigore (evitando facili gratificazioni, spesso dannose più di una mancata attenzione) nuove voci poetiche e scommettere sulla loro capacità di “resistere”, nel tempo, alle distrazioni e alle pressioni di un’epoca dura e difficile come quella che stiamo vivendo.

Cercare e riconoscere i segni primigeni del talento poetico, scommettendo sulla sua capacità di resistere nel tempo, è la sfida di questa nuova collana di cui Marta Superbi, con il suo Tu raccogli fiori io raccolgo sassi, è la prima autrice.

R E G O L A M E N T O

Invitiamo i giovani dai 18 ai 25 anni a presentare una silloge di massimo 40 poesie. L’invio dei testi, in un unico documento formato Word, va fatto a LietoColle, unicamente via mail, all’indirizzo redazionelietocolle@libero.it.

Nella mail di accompagnamento – con oggetto SERRE DI POESIA – i candidati dovranno indicare nome, cognome, data di nascita, indirizzo, recapito e-mail e telefonico, aggiungendo una breve notizia biografica. Dovrà inoltre essere riportata la seguente dichiarazione: “Dichiaro che le opere da me presentate a codesto concorso sono opere di mia creazione personale, inedite, non premiate, segnalate o inviate ad altri concorsi. Sono consapevole che false attestazioni configurano un illecito perseguibile a norma di legge. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi della disciplina generale di tutela della privacy (L. n. 675/1996; D. Lgs. n. 196/2003) e la pubblicazione della silloge eventualmente selezionata nella collana edita da LietoColle”.

I risultati delle selezioni saranno comunicati personalmente agli interessati, e saranno resi pubblici mediante l’inserimento nel sitowww.lietocolle.com.

Gli autori selezionati vedranno pubblicata gratuitamente da LietoColle la propria silloge, che sarà inserita nel catalogo della casa editrice e sarà distribuita nelle principali librerie del territorio nazionale.

redazione LietoColle

 

Luisa Pianzola

Foto_Luisa

Luisa Pianzola (Tortona 1960), è poeta, giornalista e consulente editoriale. Dopo studi classici, di pittura e architettura si è laureata in Storia dell’arte contemporanea (Lettere moderne) all’Università di Genova e si è diplomata in visual design alla Scuola Politecnica di Design di Milano. Autrice di alcuni saggi  sull’architetto Alberto Sartoris, dall’inizio degli anni ’90 lavora nel mondo dell’editoria e della comunicazione collaborando con riviste, lavorando come copywriter e curando l’editing di libri. Ha pubblicato i libri di poesia Il ragazzo donna (La Vita Felice 2012, nella classifica di qualità di Pordenonelegge 2012); Salva la notte (La Vita Felice 2010, note critiche di Mario Santagostini e Gabriela Fantato); La scena era questa (LietoColle 2006, prefazione di Gianni Turchetta); Corpo di G. (LietoColle 2003, prefazione di Maurizio Cucchi); Sul Caramba (Sapiens 1992), e le plaquettes In un paese straniero a volte ospitale (Fiori Torchio 2013, prefazione di Corrado Bagnoli) e Miniserie (collana da>verso_coincidenze, a cura di Italo Testa, Accademia di Brera 2013). Cocuratrice de Il Segreto delle Fragole 2006 (LietoColle) e coautrice del video poetico Bíos (2007). Suoi testi sono usciti su riviste, siti online e sono presenti nei saggi, antologie e opere collettanee Poeti e Poetiche 2 (AA. VV., Edizioni CFR 2013); Poesia in Piemonte e Valle D’Aosta (a cura di Emanuele Spano e Davide Ferreri, Puntoacapo Editrice 2012); L’odore della stampa, il respiro dei libri (Marte Editrice 2012); Blanc de ta nuque. Uno sguardo (dalla rete) sulla poesia contemporanea 2006-2011 (Stefano Guglielmin, Le Voci della Luna 2011); Senza Riparo. Poesia e finitezza (Stefano Guglielmin, La Vita Felice 2009); Leggére variazioni di rotta (AA. VV., Le Voci della Luna 2008). Suoi testi poetici sono stati tradotti in inglese da Anthony Robbins (e pubblicate sulla rivista “Conversation Poetry Quarterly”, 2012) e in francese da Angèle Paoli. Ha ricevuto riconoscimenti a vari premi di poesia internazionali. Cura, per LietoColle, la collana Serre di Poesia e collabora con la rivista “La Mosca di Milano” (aggiornato 28.12.2013).