tiLeggiamo

Tre principi di casa LietoColle

 È tempo di ribadire tre principi ai quali LietoColle si rifà con attenzione, nell’esercizio della propria testimonianza a favore della poesia.

  1. Il primo: LietoColle non è un editore a pagamento. Una volta che redazione ed editore hanno scelto un libro per il catalogo, nulla viene chiesto all’autore per il progetto editoriale e per il percorso che conduce alla pubblicazione, né l’autore viene obbligato ad acquistare copie dell’opera. Egli ha diritto a copie omaggio, e a cura e discrezione dell’editore il testo viene inviato a critici e fatto partecipare a premi letterari.

 

  1. Il secondo principio: LietoColle garantisce la lettura – anche qui, gratuita – dei testi inviati soltanto a redazione@lietocolle.com, entro 4 mesi dall’invio del manoscritto. Se, dopo questo tempo, l’autore non riceverà alcuna notizia, può considerare il suo lavoro non accolto, e nessuna comunicazione gli è dovuta. Ugualmente, dopo questo tempo egli può sentirsi libero di proporre il proprio lavoro ad altra casa editrice. Può accadere, in presenza di un testo non pronto ma interessante, che LietoColle incoraggi l’autore a proseguire nella revisione della scrittura, e a riproporre in seconda battuta il proprio lavoro, una volta giudicato maturo.

 

  1. Terza (e ormai necessaria) regola: non verranno presi in considerazione testi già pubblicati in rete, per ovvie ragioni di opportunità. Vorremmo, in tal senso, evitare invii di opere già fatte conoscere attraverso siti e blog, opere che inevitabilmente non susciterebbero interesse ad un consolidamento in forma di libro o e–book.

Consideriamo questi principi un ulteriore momento di chiarezza e trasparenza nei confronti di chi scrive e di chi legge poesia, per essere sempre insieme, a godere della libertà di scrivere e leggere in versi.

Michelangelo Camelliti, editore LietoColle