Sisma

Cosa paventa distorto
il pavimento sulla mente
di chi lo legge,
se non le righe dell’imperfezione;
perché la mente s’affanna a
raccogliere delle briciole di sole,
se non ha bavagli per la cena,
abbatterò a suon di coronarie
le pareti di questo triangolo
per cercarne le muraglie di derivanza
propagandomi magneticamente
in fragranza sul concentrico mediterraneo,
bussando ad ogni paese,
e solo la punta inversa del mio
naso si presenterà come
ne-o-spite.