Non c’è parola che voglia tacere
né frase che io scriva necessaria
la scelta d’attraversare un bosco
determinò gli alberi che sfioro
e gli arbusti che ora calpesto.
In lento procedere stocastico
colleziono suggestioni
non poesia.

21 marzo 2010