Attimi amari sul finire del giorno

colmano di meste parole

la luce mia muta,

in divenire, d’autunno.

E gli alberi spogli

scoprono la mia anima in fuga

che nè sa, nè può sapere

il tacito Verde felice.

Il Tutto a disvelare

il Niente.