Nella bellezza delle donne

esplode il giallo delle mimose.

Trasluce la primavera vicina

come un mattino ancora di stelle

il sole degli astrali orizzonti.

Oh Dio dammi la forza

di sostenere lo sguardo della creazione

e il mistero del suo creatore.

Verrà, prossima, la primavera

con i fiori nel cuore.

Ma nell’ultimo

cuore oltre ogni cuore umano

altri fiori offre il giardino

che nessuno coltiva.

L’Eden

che già era prima dell’Eden di Adamo

e del pomo di Eva. Prima

del Dio della Bibbia e del ribelle

Lucifero.

Nel bel giardino smemorati

di ogni umano pensiero

vivremo, persi nella bellezza

del sogno. E Dio con noi,

se vorrà.