Ti aspetto
all’ombra di Morfeo
quando il sole dorme

cullati pensieri attendono invano
setose carezze d’un tenero abbraccio
navigo chimere tradite in gelidi mari
trasudo profumo di petali sfatti
in aurore trafitte
– nebbia la rugiada –

nel lampo della notte
svesto l’abito dei sogni
incateno
evanescenti desideri