Verticali possenti creature

pali viventi

braccia che trattengono

il terreno e un enorme

ebbro soffitto verde

in confidenza con il vento,

con il cielo:

che non ci riguarda,

abitato dal cinguettio

senza scimmie

d’ontologie segrete,

esseri che volano

in confidenza con il vento

con il cielo

sopra le nostre aristocratiche

coscienze di sé

che non fanno le uova

fanno gli aerei

che infilzano le nuvole

e si specchiano nelle olle,

dagli oblo gli adolescenti

vedono le nuvole,

prevedono aquile

che svendono i loro segreti,

sogni senza bisogni,

senza scoiattoli,

sarà forse vietato

con lo scooter

entrare nelle nuvole,

entrare in confidenza

con l’ebbro

soffitto verde del bosco

minacciato dai pavimenti

di assessori velenosi

con accendini diserbanti.