Marilyn Monroe sulla spiaggia

Il tuo cerchio libero

Marilyn,

di tanto amore

che altra impura ebbrezza

non conobbe

se non un drappo stinto

nei muti bagliori del tuo buio insonne

così mi ritorni

Di tanto amore

si fece bruma quel tuo tempo

dentro ogni cosa che disorienta il cuore

e altrove

nella voce bambina ti sento

farti nulla al fato insano

che ti accadde

Di tanto amore

non ha posa il vuoto inabitato

del tuo cerchio libero

a fondere e confondere di te

l’ombra viva e l’oscura

già oltre

nel velo del silenzio.

Di tanto amore mai spento ti ritrovo

ad ogni balzo nuovo

Marilyn

come onda caparbia sulla rena

del ricordo

Carla Benecchi

Per la poesia dell’Oggi proponiamo con piacere un testo che una nostra autrice ha voluto inviarci