Yogesh Chiplunkar

LA MALATTIA

La malattia mostra più di ogni altra cosa che il mondo è diviso in due. È sinonimo di separazione e solitudine. Le persone di cuore provano compatimento, altre sentono un disagio, altre ancora un fastidio e perfino un’irritazione, ma in questi modi diversi lanciano lo stesso segnale di distacco. Rassicurano se stessi e comunicano all’altro che la malattia è una condizione eccezionale ed estranea, come la vecchiaia, non un destino comune e condiviso.

Ed è allora che la malattia, non essendo riconosciuta come forma della vita, diventa orribilmente dolorosa e incurabile.

Luigi Pintor