Le nuvole

Oltre le nuvole davvero

Nulla

Miliardi di stelle

Desideri fluttuanti

Pensieri fatui

Vento di parole

Parole

Bisbiglii vaghi

Nell’orecchio del cielo

Brevi visioni fatte di suoni

Le parole

Oltre le parole poi

Silenzio

Il silenzio di infiniti crepuscoli

Di divini fasci di luce

Di notti eterne

Di aurore boreali

Il silenzio fatto di tutte le gioie

Di tutti i dolori degli esseri animali

Oltre le nuvole dunque

Il silenzio

Nuvole

Limite ultimo del mondo reale

Dove finisce la vita ed ha inizio l’idea

Dalle nuvole oggi sei scesa

Improvvisa inattesa fresca frizzante strepitosa

Simpatica intrigante bella accattivante formosa

Immagine di Dio

Sei scesa dalle nuvole

Ed io

La mente arsa da sogni lontani

Da qualcosa che adesso non ricordo più

Io non ti aspettavo

La macchina ferma sul ciglio di una strada

Le braccia levate al cielo

Nanoparticella nel grande vivaio

Io che ti ricevo

Mentre mi parli di mondi infiniti

Di fisiche ignote alle menti

Le immagini fluttuanti si sciolgono irrorando la terra

Mentre sale il vapore

Sale tra piedi nudi e corpi protesi

tra verdi germogli e foglie eccitate

Tra gli uccelli dispersi del mondo

Rare foglie

Spore

Ed in ultimo

Le nuvole