Ralph Graef


NEL TACITO, OSCURO CAMMINO

Nel tacito, oscuro cammino

anche la brezza già muore

si spegne sul piccolo petto

dell’usignolo il lamento,

come su di te io cadrei

per come, amata, ti sento

sollevami dall’erba dove muoio

irrora di pioggia mai stanca di baci

gli occhi sfiniti

la bocca immobile, bianca

ho sussulti d’aneliti profondi

ho pallido, freddo il viso

oh stringi il mio cuore sul tuo

fino a che taccia.

Percy Bysshe Shelley