Abiti il silenzio

ne assapori i rumori.

Chiusa in gabbia

sola con il tuo dolore.

Preghi un Dio

che non c’è.

Offri ancora

il tuo pane quotidiano.

Rincorri risposte

a domande

che non ci sono.

Sorridi stanca

a chi da lassù

si confonde con le stelle

e ti insegna che

non può esserci luce

se il buio

non pervade

il tuo spirito.