SOPRA OGNI DOLORE


La mia felice bocca nuovamente incontrare vuole

le tue labbra che baciando mi benedicono,

le tue dita care voglio tenere

e giocando congiungerle con le mie dita,

saziare il mio assetato sguardo col tuo,

avvolgere il mio capo nei tuoi folti capelli,

con le mie membra giovani e sempre sveglio voglio

rispondere ad ogni movimento delle tue membra

e da sempre nuovi fuochi d’amore

rinnovare mille volte la tua bellezza,

finché entrambi appagati e grati

ci troviamo felicemente sopra ogni dolore,

finché senza desideri salutiamo il giorno e la notte,

l’oggi e l’ieri come fratelli amati

finché camminiamo sopra ogni fare e ogni agire

come raggianti in una pace completa.

Hermann Hesse