Mi piace l’acqua e il suo destino:

lo scroscio, la discesa, il moto ondoso,

la stilla, lo zampillo, la cascata,

il vapore

nella ritirata.

Mi piace l’acqua e il suo destino

informe e incontinente,

che non conosce incaglio

e pure nella morte dello stagno

ripete ogni figura

del vivente.