Manuela Innocenti


DAL FONDO

Se tra l’acqua calma dei giorni

trascinata dal piombo affondo nell’affanno

zolfo nei polmoni e fumo

davanti agli occhi se li chiudo

polvere nella tomba delle carte nelle tasche

biglietti scaduti quando la stanchezza

è più vasta del cielo spazio senza sostegno

allora io ti amo

come un’ultima speranza

e disperazione come il pane duro

come il mutismo delle cose talvolta

come un dialogo come l’assenza di parola

le parole di una lingua straniera

come il mare non visto

come una terra

che non c’è.

Barbara Kohler