Vivo nascosta nel buio di una stanza senza pareti,

dove le mie lacrime sparse diventano pioggia di rugiada per l’edera.

Il mio letto di spine accoglie i miei pensieri nascosti dalle ciglia color vermiglio…

e le mie parole sussurrate allo specchio restano prigioniere.

Nascosta nel buio vivo, come un merlo tra le sbarre di una gabbia.

Nascosta nel buio, come una farfalla senza ali, muoio.

Nascosta nel buio, la mia voce è il canto dell’allodola che rompe il vetro del silenzio.