Alfred Magnus


TUTTI I LUOGHI NON VISTI


Tutti i luoghi non visti. Tutti gli approdi
persi. Tutte le navi che attraccate al molo
attendono di aprirsi al largo mare

e le città di nebbia e i miei porti di vento
e le isole, lontane,
di cui sola conobbi i profumi segreti,
stasera sono nodo e perdizione.

La parola che fu nocchiero e vento,
oggi mi segna il margine
e il chiuso delle mura.

La casa è il mondo che non ho guardato.

Il tempo ha consumato l’alchimia
nel crogiolo dell’oro che non brucia.

Giusi Verbaro