Ci separa solo una striscia di mare,
tu che dormi da sola
ma sorridi ai tuoi sogni,
ed io che mi tormento
e non so come
attraversare lo stretto,
che mi porta da te.
Tutt’intorno è l’Estate,
una festa di cuori innamorati
ed un trionfo del sole,
che invita alla gioia
e alla bellezza
della natura in fiore.
Ma non per tutti.
Io mi rigiro ancora
nel mio letto disfatto
e cerco ancora
di raggiungere il tuo
dove sfavilla
il tuo corpo d’amore,
mentre l’azzurro del cielo
mi disegna il tuo volto
in un’aureola d’oro.
Siamo come due isole
che si affacciano al sole
abbandonate in un braccio di mare
e non c’è una nave che le congiunga
e sono destinate a restare deserte
se qualche marinaio non le raggiunge,
due isole che non s’incontrano mai.