il corpo dei corpi – ciò che furono

entrambi e dimenticarono –

talora li ricorda

in una contemporanea assenza

si interrompono allora

in luoghi diversi

e non sanno che viaggiano

come due solitudini citate

nella memoria di qualcun altro

che vanno senza fronte né occhi

come il vento o i fiumi.

e non sanno se sono, saranno o furono

in luoghi diversi

entrambi perdono i loro corpi

– senza lo stampo l’anima fluttua –

e l’incontro dimenticato dura ancora,

l’incontro li ricorda.

Ulalume Gonzalez De Leon