Sergio Pessolano-Il sognatore

Dormi.

Non temere lo sguardo

errante.

Dormi.

Né la farfalla,

né la parola,

né il raggio furtivo

della serratura

ti feriranno.

Dormi.

Come il mio cuore,

così tu,

specchio mio.

Giardino dove l’amore

m’attende.

Dormi senza pensieri,

ma svegliati,

quando morirà l’ultimo

bacio delle mie labbra.

Federico Garcìa Lorca