Dal filo metallico

mani tattuate mi,

toccano, fermando

il passo cadenzato

di stivali militari sul ghiaino di morte.

Gridano nl’ombra

di una storia passata

presente, futura.

Per non sparare impazziti

sulla libertà di sangue.