prendi questa poesia e dalla in pasto ai gatti

o alle bionde con gli occhi azzurri

o stracciala, sputaci sopra, se preferisci,

voglio dire, forse credi che questo

sia romantico

quanto un’unghia che incide il tuo nome

nell’acqua ma non estirpa l’ombra

dal midollo,

prendi questa poesia e mettila sotto torchio

come faresti con una strega

prima di bruciarla oppure stringila bene

tra le cosce e leggila ad alta voce.