Il modo più semplice per ordinare il libro di Alessandra Frison è tramite bonifico:

– effettuare il bonifico all’IBAN IT 95 S 05216 10900 000000006324 (se eseguirai l’ordine diretto alla casa editrice avrai diritto al 15% di sconto sul prezzo e le spese di spedizione gratis)

– effettuato il versamento inviare a redazionelietocolle@libero.it una mail con in allegato la ricevuta di pagamento

– ricordarsi di inserire nella causale l’ordine che si desidera effettuare


I giardini della minerva a cura di M.Cucchi

Dall’introduzione

C’è una forte atmosfera di diffusa sofferenza in questi versi di Alessandra Frison, nella loro asprezza ovattata, nel loro tono asciutto e risentito. Eppure tutto avviene, di direbbe, nel suo testo, con naturalezza quasi estrema, e dunque per necessità, senza enfasi alcuna, in un sinistro regime ombroso che coinvolge il lettore, lo attrae e lo contagia in una sorta di territorio quotidiano dello squallore e dell’anonimato…. di Maurizio Cucchi

Alcune poesie

Bologna

È l’ora che la gente gioca
di strade che infiamma di parole
gli abiti in quell’angolo di cielo
che ci manca sappiamo raccoglierci
lavati di una luce impastata
pagine sui marciapiedi sgualciti
spessi di gesti,
anche dentro Bologna si annega.

*

Se lascio la città una sola volta
è per la serie dei doveri
che si spiegano in facce, segni
mani come quelle di un tempo
con le voci che ti dicono
prima di cena quanto tempo ti resta
per scendere le scale,
dal giardino alla casa di fronte
sono pochi metri da farsi con gli occhi
nel pieno del sole, in un caldo
di fatica attaccato all’aria ai nervi,
alle ore da potersi spendere così
in un posto come un altro
che si vive di colpo
per sentito dire.

*

Macerie
Eco di te stesso nella casa
hai pensato fossero le stesse rovine
che ti prendevano l’oro dalle mani
qualche fiore dalla bocca e nient’altro.
Tu hai creduto a favole e parole
fino a doverne inventare
soffocate le mascelle in questi muri
dove ti rimani.
Svuotarsi nella polvere nei vuoti d’aria tormenta
un unico colpo alla porta
come ritmo di un canto,
dolcemente.