Di Andrea Tosi, 27anni, bresciano, apprezzo la concisione, a volte incisiva e una certa ardita originalità delle immagini: «Spira una lana muta /fra le tende, una scia /di velluto si sposta obliqua /fra le costole del fiume. //Dalla rada vanno e vengono / figure mobili; parlano al vento / in bisbigli preghiere strambe, /giorni nuovi o case di sale / crollate da sempre». Non cerchi, peraltro, soluzioni troppo enigmatiche o dagli accenti un po’ troppo letterariamente elevati.

  • Andrea Tosi – In aperto silenzio

    novità editoriale

    La ricchezza del tuo mondo interiore brulica. Sferruzza permanente il tuo pensiero. Lascia la parola degli altri, intanandosi in matasse e filamenti colti e eleganti, osservando intensamente la propria visione.