INTRODUZIONE

Concessione

Buttate pure via

ogni opera in versi o in prosa.

Nessuno è mai riuscito a dire

cos’è, nella sua essenza, una rosa.

Giorgio Caproni

Perdonatemi, se mi concederò il lusso tuttavia,

di cantare: la rosa, il roseto, ed il Rosario,

usando le semplici parole del mio volabolario.

E così sia.

ROSA LATINA

Rosa della grammatica latina

che forse odori ancor nel mio pensiero

tu sei come l’immagine del vero

alterata dal vetro che s’incrina.

Marino Moretti

Rosa-rosae


Rosa-rosae-rosae

rosam-rosa-rosa

Quante volte declinata quasi con ostinazione.

Eppure, dopo l’interrogazione,

ti sentivi la bocca profumata.