Notizia


Stefania Baldissin è nata e vive in provincia di Venezia. Tra le sue opere: Puro sangue, poesia, Edizioni Helvetia, 2005 – Nulla pieno, prosa, Helvetia, 2006 – Per lei, narrativa, Lietocolle, 2009. Molti suoi testi sono stati musicati, altri sono presenti in antologie letterarie. Ha vinto numerosi premi. Dal libro Per lei recentemente è stata realizzata una lettura teatrale dal titolo La bambina nominata dalla legge.


Polvere

Li vedo vecchi, se pur nuovi,
già sorpassati dal resto che verrà,
ma sono aggrappata
a questi oggetti.
Perfino alla plastica colorata,
alla ceramica decorata.
Compagni di ventura
spariranno
come tutti noi.
Amo il sole che scalda gli angoli
e rivela la polvere sulle cose.
Non sono pronta
per accettare il freddo
etereo
e la polvere sulle persone.
Voglio circondarmi di feticci:
foto, vestiti, bambole, case
e rimanere qui,
anche in loro compagnia.
Non me ne voglio andare.


Bambino

Le case vuote della domenica mattina,
del pomeriggio inoltrato,
un bambino davanti la tivù,
senza giardino
senza giocattoli condivisi o inventati,
guarda.
Il bambino
solo,
da una voce imperante
cresciuto senza forma,
non vede
non è visto.


Papà

Ti ho sognato
bianco
morto
vecchio
e vivente
pesante
ridente
insostituibile
-rimpianto e pena
mancanza-,
padre poco
più che altro
molto
moltissimo
papà…