Se fossi calva ti amerei lo stesso
impazzirei baciandoti la testa
la tua piccola luna dorata.
Se fossi calva, oh se fossi calva
ti porterei lungo il fiume della memoria
mi siederei vicino al fuoco dei tuoi occhi taciti
spargerei un cigno in mezzo alla tua fronte.
Ma la lunga e cieca capigliatura
il lungo alito di cristallo
la lunga fibra di cenere di polline che sei
tutto ciò che la vita custodisce per sé nei tuoi capelli
quel che la notte ti ruba nei sospiri
tutto ciò che il colore dell’estasi ti lambisce
come in un volo lampo
come in un sole prolungato
come in un gioco di luci ammucchiate sul tuo collo
tutto questo, amore, e più in alto quest’onda
questa corrente, quest’aria
questo grappolo di alghe sciacquate al vento
questo cordone umano ammassato su di te
questa marea, questo soffio
questo sussurro che mi lega fino alle ultime radici
e quel che nasce, quel che finisce,
e quel che cade nel grande abisso del tuo sangue
quel che non è stato scritto, amore, tutto il mistero
perché all’ombra dei tuoi capelli
io annego per sempre.

foto: Daryl Banks-Crinoline flower 1

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]