Qui c’è quiete, qui sto bene,
qui i prati sono freschi e puri
e la luce del sole e la zona dell’ombra
sono buoni l’un l’altro come bambini ubbidienti.

Qui la mia vita,
che è un forte struggimento,
– non so più che struggimento – è sciolta,
qui il mio volere è sciolto.

Sono così quieto, così caldo e vivo,
passano linee per il sentimento,
non so, è tutto confusione,
eppure tutto è contraddetto.

Non sento più alcun lamento,
eppure il lamento è nello spazio
in modo così lieve, così chiaro, così sognato,
e di nuovo non so più nulla.

So solo che qui è tranquillo,
spoglio da ogni spinta ad agire,
qui sto bene, qui posso riposare,
qua nessun tempo mi misura il tempo.

foto: Alessio Federico & Barbara Pichiecchio-Bodypaint 2

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]