Nel tempo sufficiente per la proiezione
di frammenti e di foto che incendiano il pino
lo ardono nel breve termine
dell’arte alle prese con le protezioni
di fulgenti rose e la torma dei successi domestici
in vanità come la briciola ed il bruco
tegumento di esili piante
verso le nicchie scavate nella regione
del delirio della farfalla, del fratellino
presso la forma simmetrica allestita da fantasmi
e da tremiti che salpano in un vascello.

foto: Francesco Visalli-Caos cosmico

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]