ulissePuò apparire curioso che un capitolo – seppur breve, seppur collocato in appendice – di un manuale di metrica sia dedicato a una forma che per definizione è senza verso. Si sta parlando della poesia in prosa. La sua storia, in effetti molto complessa, dapprima legata quasi solo alla letteratura
francese (cfr. almeno Bernard 1959 e Jechova et al. 1993; ma vedi, per un panorama complessivo,Utrera Torremocha 1999), è soprattutto la storia di un‘assenza e di una vera e propria scommessa:come sia possibile fare poesia senza ricorrere a strutture versificate… continua qui