dal sito rai letteratura

Sei poeti – Silvia Bre, Corrado Calabrò, Maurizio Cucchi, Valerio Magrelli, Vanni Pierini, Valentino Zeichen – leggono e interpretano loro brani in altrettante clip originali e inedite. Sette testimoni – Giorgio Albertazzi, Gino Castaldo, Max Gazzè, Sebastiano Maffettone, Melissa P., Sandra Petrignani, Paolo Villaggio – parlano del loro rapporto con la poesia.

Poetryclip nasce dal desiderio di provare portare’la poesia in TV, usando con creativitàil mezzo televisivo e rispettando i poeti e la poesia. Così, per sperimentare una via innovativa, è nata l’idea di realizzare delle vere e proprie ‘clip’di brani poetici di alcune tra le più autorevoli e/o interessanti voci della poesia contemporanea, sull’esempio delle clip musicali. Il poeta “canta”per traslato la propria poesia. Senza accompagnamento musicale, però; senza alterare il ‘codice espressivo’della poesia, che prevede che il ritmo e l’impiego delle tecniche e delle figure ad essa proprie sia tutto ciò di cui la poesia ha bisogno. Alla voce del poeta si affiancano immagini, organizzate attraverso una ‘sceneggiatura’ che è al tempo stesso intimamente connessa alla lettura, ma ‘autonoma’rispetto al suo significato letterale. Al termine di ciascuna clip scorre, lentamente, il testo del brano, che può quindi essere letto e ‘rimeditato’.

La prima delle due puntate del programma di Rai Educational include le clip di Valerio Magrelli, Vanni Pierini e Valentino Zeichen, è intitolata “I poeti e il mondo”, e affronta rispettivamente i temi della legalità; della crisi della modernità; dell’avvelenamento dell’acqua.

La seconda puntata (visibile qui) è intitolata “I poeti e l’amore” e contiene le clip di Silvia Bre, Corrado Calabrò e Maurizio Cucchi. Le clip parlano rispettivamente di una lacerante rottura; di una sofferta rinuncia preventiva; dell’amore di un figlio per una madre che non c’è più.