E tu, dimmi –
amo tutti i nomi con cui ti chiamo
e allora avremmo un solo labbro,
uno solo per dire tutto –
l’ebraico traduce “lingua”,
se questo si può
chiamare tradurre, con labbro.
Volevano
elevarsi sublimemente per imporre
il loro labbro, l’unico, all’universo.
Babel, il padre
dando il suo nome di confusione
moltiplicò le labbra, perciò
siamo separati e io ora muoio,
muoio dalla voglia di baciarti
con la nostra lingua
l’unica che voglio ascoltare.

foto: Andy Warhol-Lips

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]