è dura davvero, per un di più
di te nel ricordo,
ma indicibilmente meno
di una tua ombra, di una tua voce,
per un’ubbìa – pensa – che ti figura
alla ringhiera
già mentre salivo rincasando:
“Come t’è andata oggi?”,
ora che a un altro lo dici,
scopro che il difficile è questo:
l’essere
infelici con poco.

foto: Kaspian Shore-Andrian not dead

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]