Enrica Morlicchio
Quando al tempo dell’amore perduto
Tracce editore 2012

L’autrice riflette sulla propria condizione esistenziale e relazionale con occhio amaro, lucido, irinico. Entra nel vuoto della separazionetoccando il crogiuolo della propria sofferenza quasi in forma di elaborazione di un lutto d’amore. La poesia riesce a non scivolare in sentimentalismi retorici e inutili.
Il fatto che sia la sua prima raccolta e vista la sua età matura impossibile non renderle elogio.

 

Redazione LietoColle

 

Dalla prefazione:

Enrica Morlicchio in questa silloge di poesie ci suggestiona con un linguaggio intensamente vitale e un simbolismo ricco di sfumature espressive e di palpitante vivacità.
Attraverso un ritmo serrato e una sorta di dialogo espresso in forma poetica, questa poetessa ci offre versi nitidi, che compongono una trama di metafore e di allegorie che sorprende per la sua forza espressiva e per la dimensione di maturità stilistica del testo.
In questo tessuto simbolico spiccano alcune immagini di grande forza icastica, che il lettore può apprezzare per l’originalità e la creatività grazie alle quali sono espresse.

Enrica Morlicchio (Torre Annunziata, 1958) ha partecipato alla IV edizione del Premio Mario Luzi classificandosi seconda nella sezione “poesia inedita”.
Questa è la sua prima raccolta di poesie.