(…) L’affermazione del bene che non si misura con la censura del male deve necessariamente apparire retorica. La promessa della cura che si ritrae difronte alla minaccia e al conflitto appare falsificata dalla viltà e dalla debolezza. Atteggiamenti umani e comprensibili, naturalmente; ma appunto per questo la loro giustificazione etica sarebbe insopportabile. Chi, potendolo, non cercasse di fermare il seviziatore violento, argomentando che egli potrebbe subire una lesione o un trauma psicologico, deve apparirci eticamente incomprensibile. Come pure eticamente incomprensibile apparirebbe la nostra affettuosa espansività rivolta in egual misura all’aggredito e all’aggressore: tale atteggiamento sarebbe infatti perfettamente simmetrico alla totale indifferenza nei confronti di entrambi. Con l’aggravante, odiosa, della contraddizione che in tal modo si realizza nei confronti del segno affettivo della cura, e della promessa che vi è iscritta. La censura dell’ingiustizia è parte integrante della affermazione della giustizia. Sottrarsi allo sforzo storicamente richiesto dalla prima significa vanificare (e infine falsificare) la responsabilità che si contrae con l’affermazione della seconda. Nell’esperienza storica, il danno prodotto dall’azione sbagliata ci istruisce insostituibilmente sulle buone ragioni dell’azione giusta. Così come lo sforzo di evidenziare la censura dell’ingiustizia verifica la consistenza del nostro riconoscimento della giustizia. Il nostro attaccamento alla giustizia, che si esprime nell’emozione e nell’azione anche quando esse sono costose e rischiose, rende testimonianza del carattere persuasivo che presso di noi riveste la libera signoria di ciò che alla nostra coscienza si presenta come giusto. In tal modo noi mostriamo, anche in riferimento al principio evangelico della cura, che l’intenzione investita nell’affermazione della sua giustizia non scaturisce da un occasionale interesse o da un fugace innamoramento (…).

foto: Kirk Cypel-Untouchable

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]