Dammi la tua mano esperta di fratello
e cavaliere compunto,
rendimi i servigi d’occorrenza,
spazia nel cielo l’inferno
e io non temo
le sue angherie:
sono eroe anch’io
come le nuvole spengono l’aria
e irridono il deserto dall’alto,
sono segni dall’alto
che inquietano la terra tremante
ed estesa sotto l’orizzonte,
come spianata confitta nella vastità
per scorribande ulteriori,
corrucciati trionfi, maschere, abusi;
spegnimi, fuoco mio,
sono la tua eletta,
la sfera perfetta,
l’ignoto,
il cavallo pazzo al galoppo,
il destino, la fiera.

foto: Shawn Van Daele-Me as a young man

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]