Mentre i passi come i primi passi,
di bimbo,
nella sabbia gelida;
mi fa fremere quell’alba che tarda,
che grigia s’allunga nell’ora
infinita di attesa,
di lunghe ombre;
gemo nell’anima,
di freddo, di circostanze.

Mentre passi come i primi passi
nudi nella sabbia come un gelido bacio,
e mi fa fremere quella luce che esita,
che grigia vacilla nell’ora protesa
affollata di spiriti
e indecisa,
e straziante e infinita si dilata.
Gemo nell’anima
di un freddo dolore.

foto: Shawn Van Daele-On the (rail)road

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]