_RMM_marco_antonio_campos_7648a

Città del Messico, 1949 è poeta, narratore, saggista e traduttore. Ha pubblicato le raccolte di poesie: Muertos y disfraces 1974, Una seña en la sepultura 1978, Monólogos 1985, La ceniza en la frente 1979, Los adioses del forastero 1996, Viernes en Jerusalén 2005 y Dime dónde, en qué país 2010. Ha tradotto 31 libri di poesia, tra i quali testi di Charles Baudelaire, Arthur Rimbaud, André Gide, Antonin Artaud, Roger Munier, Emile Nelligan, Gaston Miron, Gatien Lapointe, Umberto Saba, Vincenzo Cardarelli, Giuseppe Ungaretti, Salvatore Quasimodo, Cesare Pavese, Georg Trakl, Reiner Kunze, Carlos Drummond de Andrade e Nuno Júdice. I suoi libri di poesia sono stati tradotti in inglese, francese, italiano e olandese – (neerlandese). Leggi un assaggio in pdf