Per dire che ancora
tremo
quando parli
di qualsiasi cosa
e, senz’altro,
faccio come se non sentissi
questo disastro
che mi armi dentro.

Solo per questo
ti lascio partire e ritornare
come un mare caparbio
sulla mia sabbia.

foto: Gianna Spirito-You are, 2010

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]